News navigate_next News navigate_next Mazziotti: una proposta di legge popolare per inserire equità generazionale e sviluppo sostenibile in Costituzione

Mazziotti: una proposta di legge popolare per inserire equità generazionale e sviluppo sostenibile in Costituzione

di Andrea Mazziotti

Negli ultimi anni, disuguaglianze, povertà e disoccupazione hanno colpito soprattutto i giovani, le scelte di bilancio hanno aumentato enormemente il debito che graverà sulle prossime generazioni e le politiche economiche, paesaggistiche e industriali si sono disinteressate sempre più di sostenibilità e tutela dell’ambiente.

Una situazione grave, confermata dalla legge di bilancio appena presentata dal governo e, purtroppo, dai recenti disastri ambientali e idrogeologici.

Per questo, la mia proposta è di lanciare una raccolta firme per una legge di iniziativa popolare che inserisca l’equità intergenerazionale e lo sviluppo sostenibile come principi fondamentali della nostra Costituzione. In questo modo, il nostro legislatore e i nostri governi non potranno continuare a mettere in atto politiche che danneggiano sistematicamente i nostri giovani e il loro diritto a vivere in un paese finanziariamente solido, giusto e salubre.

Nella passata legislatura, avevo provato a portare avanti una proposta simile, limitata all’equità generazionale pensionistica, ma dopo che moltissimi parlamentari di ogni orientamento la avevano firmata, nessuno dei loro partiti ha voluto portarla avanti e qualcuno, come la Meloni, ha addirittura ritirato la firma. I Cinque Stelle la avevano sostenuta a parole, senza firmarla, ma poi si sono ben guardati dall’aiutarmi a farla discutere.

In un parlamento come quello attuale, le chance che le cose cambino sono pari a zero. Per questo, è necessario costituire un comitato e promuovere la raccolta di firme per una legge di iniziativa popolare. 

E’ una proposta che lancio anzitutto a +Europa – che è l’unico partito che unisce l’attenzione per i giovani, il lavoro, la crescita e la libertà economica a quella per la tutela dell’ambiente e per uno sviluppo sostenibile del nostro paese – ma che dovremo subito estendere a tutte le forze sociali, civiche e politiche che con noi condividono la visione dell’equità tra generazioni e dello sviluppo sostenibile come il primo dovere dell’azione politica.

Leggi qui la proposta di legge su generazioni e sostenibilità