News

FigliCostituenti: Una proposta “Europea” per migliorare l’Italia

di Andrea Mazziotti

Domenica scorsa a Firenze, insieme alla campagna elettorale di +Europa per le europee, abbiamo avviato la raccolta firme su “FigliCostituenti”, la proposta di legge di iniziativa popolare per inserire in Costituzione equità generazionale, sviluppo sostenibile e tutela dell’ambiente.

Alcune persone hanno avanzato dei dubbi sull’opportunità di impegnarsi su un tema così “italiano” durante la campagna elettorale per le europee.

La verità è che nessun tema è più europeo di questo.

L’Europa ha infatti avuto, e dovrà continuare ad avere, un ruolo fondamentale nel diffondere e promuovere i principi di equità generazionale, sviluppo sostenibile e tutela ambientale. L’articolo 3 del Trattato dell’Unione Europea indica espressamente lo sviluppo sostenibile e la tutela dell’ambiente tra gli obiettivi fondanti dell’Unione. E se il nostro paese ha una legislazione ambientale avanzata lo si deve quasi esclusivamente alle direttive europee.

Anche l’equità generazionale, seppure non così esplicitamente, è stata da sempre al centro dei valori e degli obiettivi dei padri dell’Europa.

Del resto, le vituperate regole sul debito e sul deficit dell’Unione e il principio del pareggio di bilancio costituiscono un baluardo per impedire ai nostri governanti di aumentare a dismisura il carico di debiti sulle spalle dei nostri figli e nipoti. Lo ha confermato solo poche settimane fa la Corte Costituzionale, affermando che “l’equità intergenerazionale comporta la necessità di non gravare in modo sproporzionato sulle opportunità di crescita delle generazioni future, garantendo loro risorse sufficienti per un equilibrato sviluppo”.

Quella che portiamo avanti è, insomma, una proposta che si cala perfettamente nella battaglia per le europee. Da una parte chi vuole un’Europa moderna, aperta, giusta, che guarda al futuro. Dall’altra chi vuole affossare l’Europa, punta sulla società chiusa, nega il cambiamento climatico, e compra consenso indebitando le future generazioni.

Per questo raccoglieremo le firme, spiegando a chi firma che se vuole un’Italia diversa, pulita, e sostenibile, deve votare +Europa, che incarna proprio quei valori.

Condividi su