News

Su Open Arms i ‘pieni poteri’ di Salvini contro i diritti umani

Oltre 500 profughi sono in mare e grazie alle norme del Decreto Sicurezza bis, varate dalla maggioranza gialloverde, e ai “pieni poteri” che gli sono stati conferiti anche dal M5S, il Ministro degli interni Salvini sta proibendo loro lo sbarco in Italia.

Questa vicenda, che segna gli ultimi giorni di Conte a Palazzo Chigi, e – ci auguriamo – le ultime ore di permanenza di Salvini al Viminale è la rappresentazione plastica del fallimento morale e politico della maggioranza gialloverde e della necessità di una alternativa culturale e civile alla retorica dell’invasione e dell’odio.

Quando la crisi di Governo sarà formalizzata e occorrerà ragionare del futuro delle istituzioni, il superamento delle leggi votate da Lega e M5S in materia di immigrazione e sicurezza dovranno essere al centro della discussione e, per quello che ci riguarda, delle eventuali interlocuzioni e alleanze politico-elettorali.

Si può fare  una politica ordinata e efficiente in materia di immigrazione anche rispettando lo Stato di diritto. Si può aprire una seria discussione in Europa sulla ripartizione dei costi in materia di accoglienza e sulla responsabilità degli altri stati europei senza dimostrare questa desolante violazione di valori e principi giuridici”.

Condividi su