News

Sei marocchina? Può esserti imposto il velo integrale. L’assurda decisione della Procura di Perugia

A pochi giorni dalla giornata contro la violenza sulle donne, il 25 novembre, si apprende che nell’Italia del 2021 si può maltrattare e segregare la propria moglie in casa per anni e costringerla a tenere il velo integrale, se si è di origini marocchine.

Infatti, per la Procura di Perugia ciò rientrerebbe “nel quadro culturale dei soggetti interessati” e quindi la denuncia della donna merita solo di essere archiviata.

“Da quando le libertà individuali e i diritti civili sono soggetti a eccezioni religiose-culturali, in Italia?”, si domanda Yuri Guaiana della segreteria di Più Europa. “La coraggiosa richiesta d’aiuto della giovane marocchina di 33 anni non può essere ignorata da un paese civile, poiché le tutele e i diritti devono valere per tutte e tutti.

Come giustamente ricorda Souad Sbai, presidente della onlus “Acmid Donna”, sono in molte le donne che, in Italia, oggi vivono in uno uno stato di assoggettamento intollerabile e non possono essere lasciate sole, se non vogliamo altre Saman.

Non c’è spazio per il comunitarismo ideologizzato in uno Stato liberale. Dove sono i vari social warriors che, soprattutto a sinistra, tanto si riempiono la bocca di diritti, internazionalità e di razzismo istituzionale?”

Condividi su