CANDIDATI ELEZIONI EUROPEECircoscrizione Italia centrale

Marco Taradash

Marco Taradash

Marco Taradash è nato a Livorno nel 1950. Dopo la maturità classica ha frequentato gli studi universitari alla Facoltà di Filosofia di Pisa, e i corsi economico-sociali del Ceses di Venezia. Nel 1968 si iscrive alla Gioventù Liberale, quindi aderisce al Partito Radicale. Alla fine del 1979 dà l’avvio a “Stampa e Regime”, la rassegna stampa di Radio Radicale che ha curato fino al 1989. Grazie a Stampa e Regime ha anche ottenuto uno dei più noti premi giornalistici italiani, “Il Premiolino”. Nel 1987 fonda il Coordinamento Radicale Antiproibizionista (CORA), nel 1989 viene eletto nel Parlamento europeo con la Lista Antiproibizionista e poi alla Camera dei Deputati prima con i radicali nel 1992, e poi con i Riformatori radicali alleati con Forza Italia diventando Presidente della Commissione di vigilanza sulla Rai. Nel 1995 lascia la Lista Pannella per divergenze sulla linea politica e fonda la Convenzione Per la Riforma Liberale, che porterà in Parlamento con Forza Italia alcuni fra i protagonisti della cultura liberale del tempo: Lucio Colletti, Piero Melograni, Marcello Pera, Giorgio Rebuffa Saverio Vertone, Renato Brunetta. Nel 1996 viene eletto di nuovo alla Camera nelle liste di Forza Italia, che abbandona nel 1999 a seguito del rifiuto di Silvio Berlusconi di sostenere i referendum per l’abolizione della quota proporzionale della legge elettorale, per la separazione delle carriere fra Pm e giudici e per l’abolizione dell’art. 18 dello statuto dei lavoratori. Alla fine della legislatura non si ricandida e riprende l’attività giornalistica a cominciare da “Stampa e Regime” che cura ogni sabato mattina. In televisione ha condotto trasmissioni di approfondimento politico, Iceberg su Telelombardia e La Zona Rossa su Rete 4. Nel 2005 ha fondato i Riformatori Liberali con Peppino Calderisi, Benedetto Della Vedova, Carmelo Palma e Emilia Rossi. Fra il 2010 e il 2015 ha fatto parte del Consiglio regionale della Toscana. È del 2018 l’ultima iniziativa politica, CentroMotore, nata per contrastare il pericolo sovranista e populista creando una piattaforma liberaldemocratica al centro dello schieramento. Ha aderito a +Europa alla fine del 2018 e fa parte della sua segreteria. È sempre stato iscritto al Partito Radicale Transnazionale e Transpartito e alle varie associazioni collegate. Ha un figlio, Giacomo, classe 1993, ed è sposato dal 2016 con l’avvocata penalista Emilia Rossi.

facebook:  facebook.com/marco.taradash  twitter:  @mrctrdsh

Emma Bonino

Emma Bonino

Nella XVI legislatura Emma Bonino è ha ricoperto l’incarico di Vicepresidente del Senato della Repubblica, eletta nell’aprile 2008 nelle liste del Partito Democratico. Nella XV legislatura è stata Ministro per il commercio internazionale e per le politiche europee nel governo Prodi II e deputato della Rosa nel pugno. Fino alle elezioni politiche del 2006, era deputato europeo e ha fatto la spola tra le sedi di lavoro dell’Unione europea e Il Cairo. Ha puntualmente proseguito l’attività connessa al suo mandato parlamentare, ma al Cairo ha potuto frequentare lezioni di lingua araba, che le consentono oggi di seguire le trasmissioni di Al-Jazeera e di leggere i principali quotidiani del Medio Oriente. Dal marzo 2003 cura per Radio Radicale la rassegna della stampa araba, iniziativa unica nel panorama dell’informazione italiana. È divenuta così uno dei più autorevoli esperti e commentatori dei problemi dell’area, letti nell’ottica della militante che opera perché la democrazia si installi anche in quelle regioni evitando sia l’unilateralismo (pur necessario) delle “guerre preventive” sia l’esplosione di una pericolosissima “guerra di civiltà”.

Leggi la sua biografia completa qui

facebook.com/EmmaBoninoOfficial – twitter.com/emmabonino

Costanza Hermanin

Costanza Hermanin

Vicesegretario

Sono nata a Firenze nel 1981. Sono cresciuta in una famiglia di scienziati forestali, da cui ho ereditato l’interesse per ambiente e sostenibilità. Ho lasciato l’Italia a 21 anni, grazie al programma Erasmus, e ho terminato i miei studi sia all’Università di Firenze, sia a SciencesPo Paris. Ha lavorato a Parigi, Bruxelles, Berlino e negli Stati Uniti, per organizzazioni internazionali governative e non: Open Society Foundations, World Bank Institute, Commissione europea e il Ministero degli Esteri francese. L’obiettivo era riportare in Italia ciò che avevo imparato all’estero e l’occasione è arrivata nel 2016 con un incarico presso il Gabinetto del Ministro della Giustizia. Insegno il funzionamento dell’Unione europea a studenti universitari in università Italiane ed estere. Ho un dottorato di ricerca dell’Istituto Universitario Europeo e sono stata beneficiaria di una Fullbright fellowship a Columbia University e all’University of California di Berkeley. Ho partecipato alla fondazione delle associazioni RENA, Women in International Security Italia, e Kora. Sono membro della Segreteria e della Direzione di +Europa, del Comitato Nazionale di Radicali Italiani e coordinatrice del gruppo +Europa Firenze. Sono un’appassionata di montagne.

sito: www.costanzahermanin.eu –  facebook: facebook.com/CostanzaHermaninEU/  –  twitter: @CostHermanin  – instagram: costanzahermanin

Riccardo Travaglini

Riccardo Travaglini

Riccardo Travaglini, 39 anni, architetto. Da operaio comunale a Sindaco per far rinascere il mio paese dopo il periodo di commissariamento e la fase buia di mafia capitale, sono consapevole di cosa significhi sentirsi periferici e inascoltati. Ho denunciato le modalità da paese dittatoriale con cui è stato chiuso il CARA di Castelnuovo di Porto, dove si erano costruiti rapporti veri di integrazione. Guidato dalla coerenza e dal senso di giustizia, credo fortemente in un’Europa più sostenibile e più umana.

Mail: unsindacoineuropa@gmail.com  – Twitter: @RicTravaglini – instagram.com/travagliniriccardo – facebook.com/ric.travaglini

Niccolò Rinaldi

Niccolò Rinaldi

Niccolò Rinaldi  (www.niccolorinaldi.org), valdese, con tre figli, si è laureato in Scienze Politiche con una tesi sull’economia popolare di Dakar, è stato responsabile dell’Informazione per l’ONU in Afghanistan e poi funzionario europeo. Dal 2009 al 2014 è stato deputato europeo e vice-presidente dell’ALDE. Attualmente è Capo Unità Asia al Parlamento Europeo. Lavora su aree di conflitto, memoria collettiva, settori della popolazione meno tutelati, commercio internazionale, sul non-utilizzo italiano dei fondi europei. Scrive per l’Huffington Post, Critica Liberale, Solidarietà Internazionale, e ”Fuori binario”, giornale dei senza fissa dimora. Ha pubblicato numerosi libri – tra gli ultimi, “Shoah e Ruanda, due lezioni parallele” (Giuntina) e “Notte a Gaza” (Stampa alternativa). ll suo “Piccolo manifesto” è consultabile www.niccolorinaldi.org/percorso.

Carlotta Caponi

Carlotta Caponi

Nata e cresciuta a Passaggio di Bettona, classe 1982, diplomata al Liceo Classico Properzio di Assisi, laureata in Economia Aziendale all’Università degli Studi di Perugia, ho sempre lavorato nell’azienda di famiglia, specializzata nel trasporto di bestiame. Nel 2006 mi fu chiesto di rappresentare la FAI (Federazione Autotrasportatori Italiani) – Conftrasporto all’IRU (International Road Union) con sede tra Bruxelles e Ginevra. Nel 2012, sono stata nominata Segretario Regionale della neonata la FAI Umbria, (la sezione Umbra della FAI). Nel 2016, mi sono candidata Sindaco al Comune di Bettona con il progetto “Lista Civica Bettona Futura”. Abbiamo raccolto il 25% del consenso con un progetto che continua dagli scranni dell’opposizione e si consolida, come progetto civico indipendente e autonomo. Da due anni sono Segretario Provinciale del Partito Socialista. Sono candidata alle elezioni europee come candidato del Partito Socialista nella lista +Europa per la Circoscrizione Centro.

carlottacaponi@gmail.com

Francesco Mingiardi

Francesco Mingiardi

Ho 43 anni, vivo a Roma, sono sposato e ho figli. Maturità classica, laurea in giurisprudenza, professione avvocato. Sono nella direzione di Radicali Italiani e di Radicali Roma. Ho lavorato alle iniziative giudiziarie sulla gestione dei rifiuti nel Lazio, alle iniziative legate a metro C e allo “Stadio della Roma”, alla denuncia relativa agli accordi Italia-Libia per la gestione dei flussi migratori e alla denuncia del caso Diciotti.
Sono presidente del comitato promotore del referendum “Mobilitiamo Roma”, per la messa a gara del tpl nella capitale e promotore di “Ripuliamo Roma” per la chiusura del ciclo dei rifiuti nel territorio metropolitano.

 

Laura Serva

Laura Serva

Sono nata a Rieti nel 1970 dove attualmente vivo e lavoro. Sono sposata con Simone e ho due figli, Nicola, studente universitario, e Francesco Leone che frequenta la quarta elementare. Ho conseguito la maturità presso il liceo classico Marco Terenzio Varrone di Rieti e successivamente la laurea in Giurisprudenza presso l’Università “La Sapienza” di Roma. La mia attività professionale è stata piuttosto variegata: ho lavorato per circa 13 anni  come funzionario presso la Polizia Municipale del  Comune di Rieti, per poi approdare presso l’Amministrazione Provinciale di Rieti, dove sono rimasta fino al 2015.
Oggi sono un funzionario giudiziario del Ministero della Giustizia e presto la mia attività lavorativa presso la Procura della Repubblica di Rieti. Sono appassionata di politica da sempre, ma è la prima volta che partecipo attivamente a una competizione elettorale.

Stefania Monteverde

Stefania Monteverde

È vicesindaca del Comune di Macerata. Insegna filosofia e storia, sposata, tre figli, vive a Macerata. Dal 2010 è assessora alla cultura e si occupa di  beni culturali, turismo, scuola, nidi d’infanzia, università, quasi dieci anni da amministratrice di città, un’esperienza molto importante di vicinanza ai bisogni della comunità. È membro di amministrazione in diverse imprese culturali, regionali e nazionali, un ruolo attivo per lo sviluppo delle imprese culturali dentro un sistema di rete. Dopo il sisma del Centro Italia del 2016 ha partecipato attivamente alla lotta dei comuni per la difesa del patrimonio culturale, con la stesura del Manifesto della Marca Maceratese. Dal 2017 ha ideato e coordina MaMa – Marca Maceratese, il progetto di ricostruzione del distretto culturale e turistico del territorio che associa tutti i comuni colpiti dal sisma e della provincia e coinvolge le piccole e medie imprese del settore, un esempio di comunità di patrimonio e di governance partecipativa. Nel 2017 è coordinatrice del percorso di candidatura di Macerata a Capitale Italiana della Cultura 2020, nella top ten delle dieci finaliste. Dal 2016 è impegnata in un progetto di relazione internazionale Italia – Cina, che coinvolge scuole, imprese, cultura. Tra i suoi impegni più significativi, il sistema delle mense scolastiche biologiche a KmZero è un risultato di eccellenza premiato per la qualità e il percorso partecipativo con i comitati di genitori e le piccole imprese del territorio in un progetto di sostenibilità ambientale. Molti i progetti di sviluppo di welfare culturale in cui è impegnata: scuole, musei, biblioteche, promozione del libro e della lettura, musica e teatro, con particolare attenzione ai diritti dei più piccoli. È fermamente convinta che più cultura significhi più consapevolezza, più partecipazione, più benessere, più lavoro, più libertà, più umanità. Ha fatto suo il motto “Vogliamo il pane ma anche le rose”. Eletta nel 2015 con la lista civica Macerata Bene Comune nella coalizione di centrosinistra, nel 2019 entra in Italia in Comune, contribuendo a costruire nelle Marche il nuovo partito e un laboratorio politico fortemente radicato sui territori dell’Italia dei comuni che guarda a una nuova Europa delle città e della partecipazione. Oggi è candidata con +Europa per sostenere il progetto europeista di un’Europa più forte, più vicina, più umana.

mail: stefaniamonteverde.mail@gmail.comfacebook.com/stefaniamonteverdeinstagram.com/stefaniagreentwitter.com/stefaniagreen

Mattia Morbidoni

Mattia Morbidoni

Sono Mattia Morbidoni, classe 1987 e sono nato a Chiaravalle (Ancona), dove sono stato Consigliere Comunale dal 2013 al 2018; sono stato anche Consigliere Provinciale dal 2014 al 2017. Sono il Coordinatore di +Europa Centro Marche e componente dell’Assemblea nazionale. Dall’ottobre 2018 sono Segretario dell’Associazione Luca Coscioni di Ancona. Sono laureato in Management dei Beni Culturali con lode. Ho ottenuto il dottorato internazionale e quattro Master, due in Management dei Beni Culturali, uno in Management politico e uno in Manager delle Start Up Culturali e Creative.

Mail: mattia.morbidoni@gmail.com – facebook.com/MandM.87 @MattiaMorbidoni

Silvja Manzi

Silvja Manzi

Nata a Foggia nel 1973. Vive a Torino ed è consulente editoriale. Da novembre 2018 è Segretaria nazionale di Radicali Italiani. Da gennaio 2018 è tesoriere e amministratrice di +Europa. Militante radicale dal 1991. Ha da allora partecipato a tutte le campagne referendarie e per i diritti civili. È stata assistente personale di Marco Pannella e collaboratrice parlamentare di Olivier Dupuis negli anni della sua segreteria del Partito Radicale Transnazionale. Nel 2001, con Olivier Dupuis, ha organizzato una manifestazione nonviolenta in Laos per chiedere conto della scomparsa di cinque leader studenteschi laotiani e, con altri quattro militanti radicali, ha trascorso due settimane in carcere prima di essere espulsa dal Paese, dopo un processo sommario. A Torino, con l’Associazione radicale Adelaide Aglietta, ha, fra l’altro, promosso iniziative politiche sulla laicità e contribuito al successo delle delibere comunali di iniziativa popolare sull’Anagrafe Pubblica degli Eletti, sulla trasparenza delle nomine, sul Testamento Biologico e sulle Unioni Civili, e coordinato in Piemonte le campagne referendarie su Eutanasia legale, regolamentazione Cannabis e immigrazione. È stata coordinatrice, per il Piemonte, dei Membri individuali dell’ALDE Party (Alleanza dei Liberali e Democratici Europei). È membro del Comitato Diritti Umani della Regione Piemonte.

silvjamanzi@gmail.com – facebook.com/silvjamanzi@silvjamanziInstagram @silvjamanzi

Marco De Andreis

Marco De Andreis

Nato a Roma nel 1955. Dirigente all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Laureato in Scienze Sociali e in Filosofia. Tra il 1980 e il 1995 mi sono occupato di relazioni internazionali, soprattutto disarmo e sicurezza, in alcuni dei principali centri studi italiani e stranieri. Dal 1995 al 2000 sono stato funzionario della Commissione europea, consigliere di Emma Bonino. Da allora mi occupo di integrazione europea e politica economica, italiana ed europea. Nel 2005-2006 sono stato consigliere dell’allora ministro per le politiche comunitarie, Giorgio La Malfa. Faccio parte del Consiglio Scientifico dell’Unione Scienziati per il Disarmo, della direzione di Radicali Italiani e della segreteria di +Europa.

marco.deandreis@gmail.com   –    facebook.com/marco.deandreis.526

Gianfranco Spadaccia

Gianfranco Spadaccia

Gianfranco Spadaccia (Roma, 28 febbraio 1935) è un politico e giornalista italiano. Nel 1967 e nel 1968 e dal 1974 al 1976 è stato segretario del Partito Radicale, nelle cui liste è stato eletto per tre legislature negli anni 1979, 1983 e 1987. Da giovanissimo milita nel Partito Socialista Democratico Italiano e nel 1955 partecipa attivamente alla fondazione del Partito Radicale. Nel giugno del 1975 viene arrestato per una disobbedienza civile contro la legge italiana che vietava l’aborto. Dal 2006 al 2008 è Garante per il Comune di Roma delle persone private della libertà ed è componente della direzione di Radicali Italiani. Il 28 gennaio 2019 viene eletto presidente di +Europa dal congresso fondativo.

facebook.com/gianfranco.spadaccia.9  –  Gianfrancospadaccia@gmail.com

Stefania Schipani

Stefania Schipani

Ricercatrice, esperta di ambiente e sviluppo sostenibile e giornalista. Lavora all’Ufficio stampa dell’Istat. Ha due Dottorati di ricerca in Diritto ed Economia Dell’ambiente e in Contabilità e Finanza Pubblica. Dopo la Maturità Classica si è laureata in Scienze Politiche. Ha due grandi passioni: la scrittura e l’Europa. Promuove l’europeismo con un’intensa attività associazionistica culturale e un tenace impegno politico. È autrice di numerosi articoli e libri. Ha due figli.

mail: schipstef@gmail.comfacebook: facebook.com/stefania.schipani.9  –  instagram: instagram.com/schipstef –  twitter: @schipstef

Ettore Togneri

Ettore Togneri