Prime donne

PRIME DONNE – Un altro genere di politica è un progetto che intende promuovere un nuovo modo di “fare politica”, oltre ai modelli e agli stereotipi attuali di comunicazione e interazione.

PRIME DONNE è una ricerca che si interroga sul se e come l’identità di genere abbia ancora un ruolo nel determinare una carriera politica e le modalità odierne di fare politica.

PRIME DONNE è una scuola di formazione politica, la prima rivolta a donne anche non iscritte a +Europa.

PRIME DONNE è un laboratorio di politiche pubbliche, non solo politiche rivolte alle donne, ma anche di politiche generaliste, nella consapevolezza che la maggior parte delle politiche pubbliche hanno anche un impatto di genere.

 

Perché una scuola rivolte alle donne? 

  • Perché crediamo che certi schemi tipici della politica e della comunicazione pubblica italiana scontino ancora il poco coinvolgimento femminile, in un paese in cui le donne hanno potuto avere un ruolo attivo in politica da soli 75 anni a fronte di millenni di politica fatta da uomini.
  • Perchè l’Italia rimane un paese che ha ancora un posizionamento estremamente basso negli indici internazionali di parità di genere (World Economic Forum e European Gender Equality Institute), in particolare per la ridotta partecipazione femminile nella sfera politica, specialmente a livello locale.
  • Perché a una maggior presenza numerica delle donne in politica, “nonostante le quote”,  non ha corrisposto un maggior peso politico delle donne, soprattutto a livello di leadership di partiti e movimenti. Perché c’è bisogno di sapere come uscire dalle quote.
  • Perché il fatto che le donne non si interessano di politica è un mito, mentre è vero che la struttura attuale della politica e della società italiana inibisce la partecipazione di chi politica vorrebbe fare.

 

La prima edizione della scuola di politica PRIME DONNE è in corso.

Tra 150 candidature ricevute, 25 donne sono state selezionate sulla base della loro motivazione a fare politica. Nel corso di quattro incontri di formazione di 8 ore ciascuno, le allieve di Prime Donne hanno ricevuto una formazione specifica sulle skills che servono alla politica, sui metodi della politica e su alcune politiche pubbliche in cui le donne sono, in media, meno coinvolte.

Hanno incontrato leader della comunicazione da tutta Italia, volti noti del giornalismo e della politica, oltre a eletti, dirigenti ed attivisti di +Europa e altri partiti. 

Prime Donne ha creato un format sperimentale di testimonianze, didattica, esercizi simulati, partecipazione politica.  

Questa prima esperienza si concluderà nell’evento finale Prime Donne – Un altro genere di politica, in cui è previsto uno spazio di networking, workshop e dibattiti con esponenti del giornalismo e della politica nazionale e internazionale. 

E poi? 

Prime Donne è una rete di donne politiche, con diversi livelli di esperienza politica, età, nazionalità, origine, orientamento sessuale, identità di genere, che ha l’obiettivo di ampliarsi, numericamente, ed estendersi, geograficamente, nel corso delle future iniziative di Prime Donne. 

Sfidando gli stereotipi e lo status quo, l’empowerment politico delle donne è appena iniziato… Restate connessi!

Seguici su Facebook su Instagram e su Twitter 


Scarica la presentazione di PRIME DONNE